ContenuDi è il nuovo singolo del cantautore romano Max Casali.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

Vi presentiamo “ContenuDi”, il nuovo singolo di Max Casali, cantautore romano (di stanza a Reggio Emilia) che anticipa l’uscita del terzo album previsto per gennaio 2021, dopo i precedenti lavori “Per certi versi” (2011) e “Secondo a…nessuno!” (2016).


Il brano annovera la collaborazione con il noto producer, music-maker e polistrumentista Valerio Carboni (già a lavoro con Nek, Masini, Finardi, Stadio, Amoroso, Fragola) il quale canta nel “bridge” del pezzo. Due voci, unite nell’amicizia, per denunciare la mancanza di spessore che soffre la cultura di oggi, spesso spogliata di qualità e caratterizzata, appunto, da “contenudi”: un monito(r) verso coloro che la volgarizzano, senza curare un’espressione artistica più ricercata, nella quale la tendenza alla leggerezza ed al pragmatismo prevale, spesso, sulla “fatica” dell’impegno. In copertina, l’effige di un artista che vede sfumare doppiamente la faccia, nei confronti di se stesso e degli altri.

“ContenuDi nasce dalla forte esigenza di mettere in risalto la decadenza dell’arte in generale, avvelenata dall’impossibilità di essere sostenuta da un pubblico che ha smarrito la voglia di ricercare la qualità che dura nel tempo e che si accontenta solo di ciò che gli viene propinato dall’interesse dei media. In questo contesto resta complicato sostare, meditare, ascoltare o scoprire l’essenza dell’arte con l’orologio che gira all’impazzata, inghiottiti dalla frenesia dei tempi odierni. Allora chiediamoci perché i giganti del passato come, ad esempio,  Beethoven, Manzoni, De Andre’, Dante e Battisti han fatto e continuano a far la storia con il loro patrimonio artistico, rinnovato di generazione in generazione. Proviamo, quindi, a ritrovare il filtro analitico per non essere più soggetti passivi ma protagonisti assoluti di scelte ragionate di qualità per sostenere potenziali artefici di un’arte che duri nel tempo” dichiara Max Casali riguardo il nuovo singolo.

 

Scritta da Max Casali, registrata presso il “Safe & Sound Studio” di Montecavolo (RE), arrangiata da Valerio Carboni e con la partecipazione della virtuosa violinista Azzurra, “ContenuDi” è disponibile in streaming sui principali digital stores e sul canale YouTube dell’artista.

 

 

Puoi ascoltare ContenuDi anche su Spotify al link https://open.spotify.com/track/3sn3aLWH7GfNuB8oHtEfKk?si=pgyLyE_USw2rBtd7k3xdQA

Scopriamo di più su Max Casali

Max Casali è un cantautore, promoter musicale e speaker radiofonico classe 1962.

Vasta esperienza nel settore e fitto passato artistico con totale dedizione verso la musica in tutti i suoi aspetti (dal collezionismo, allo scoprire potenziali talenti, all’essere speaker ed organizzatore di concerti per artisti emergenti, ad intuire nuove tendenze artistiche).

Questo impegno lo ha portato nel 1985 ad essere tra i primi pionieri della Break-Dance, sancito poi dal riconoscimento di campione italiano nel 1987. 

Nello stesso anno, propone un rap in italiano “U.K. Mania” sotto lo pseudonimo di Mister Ooze, seguito nel 1990 da “Clean Dream”.

Da alcuni anni è anche uno stimato recensore musicale e compone testi cantautorali, con temi che vanno dal sociale al fantasioso. 

Come cantautore ha all’attivo due album: “Per certi versi” (2011) e “Secondo a…nessuno!” (2016) che lo hanno messo in luce come apprezzato paroliere. 

“Da alcuni anni compongo e scrivo inediti, con temi che vanno dal sociale al fantasioso. Quando scrivo di attualità è perché sono molto vigile sul sociale. E’ il cuore che mi suggerisce, spesso di getto, quello che sento di dire e quindi scrivo e basta, senza fare tatticismi. Non sono interessato a ideare tormentoni: con i miei pezzi cerco di infondere un messaggio che possa trasmettere un raggio di speranza per tutti oppure far trovare quel punto d’unione che dia un senso di comunità e di rispecchiarsi in ciò che propongo, senza presunzioni. Credo, inoltre, che le canzoni debbano essere anche evasione e divertimento ed infatti non disdegno di inserire, nei miei lavori, anche episodi del genere, per rendere vario il piacere dell’ascolto. Ho passato una vita a corteggiare la sig.ra musica e devo dire che senza di lei non so se starei a raccontare tutto ciò.”  Max Casali.

 

Link Social – Max Casali:

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCNAG6TD6mqIWDxo-asiOzfw/
Spotify: https://open.spotify.com/artist/3lCJdfZ8whSbJczk1drTMF?si=ZNV3YFPCRjepypEElufsGg 

 

Dicono di Max Casali e del precedente album “Secondo a…nessuno!”:

“Ascoltare Max Casali produce un effetto analogo a Battisti: il suo particolare modo di cantare, pur esternandosi in termini meno aspri e prendendo le dovute distanze da un colosso come Battisti, lo vede analogamente (e non marcatamente) disancorato dal contesto suonato.”  (Artistsandbands)

“Nel disco di Max Casali vocaboli come girare, inquadrare, sequenza, trama si mischiano in un gioco tra finzione e realtà che pone sempre due piani sonori e metaforici in continua comunicazione. Ed è un altro degli elementi battistiani che ci sono in un album che fa del grande cantautore del passato il punto focale ispiratore.” (Lisolachenoncera)

“L’album segue il sentiero di un certo cantautorato italiano, quello meno legato alla poesia del testo e più all’immediatezza dei contenuti e alla cura degli arrangiamenti, quello di  Gaetano e di Battisti.” (La voce che stecca)

“Max racconta la storia della sua Italia e dei suoi problemi e pagando un importante tributo agli anni che l’hanno ispirato e a tutta la storia del cantautorato italiano.” (Jamming blog)

“Un lavoro che si lascia ascoltare anche da chi non è a proprio agio nel genere, perché Casali forse da buon chiacchierone qual è uno speaker radiofonico, è capace di raccontare e tenere alta l’attenzione in tutte le situazioni.” (Vivamag)