Rastroni nome d’arte di Antonio Raschieri presenta Anime da frutto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

Rastroni, nome d’arte di Antonio Rafaschieri presenta “Anime da frutto”, il suo album: originale, unico nel suo genere, assolutamente da ascoltare!

E’ possibile dare una definizione a quest’opera?

Vediamo cosa ha affermato l’artista:

“Anime da frutto è il resoconto di un’avventura allucinatoria fra prese
e perdite di coscienza, un viaggio su disco, un tentativo di descrivere
il suono e la trama di quei cambiamenti sottili che ci tengono vivi. Il
gentile delirio del protagonista lo vedrà alternarsi fra due pianeti,
Anima e Terra, attraverso allegorie e visioni lisergiche che deridono
dogmi e dei, sfumando con sarcasmo il confine fra il paradiso e la
verità. In queste traversate psichedeliche lui incontrerà sentimenti,
ascolterà il Caso parlargli, si ergerà a profeta per poi scoprirsi ancora
umano, trovandosi faccia a faccia con la parte di sé che più nasconde.
La scrittura è stata concepita in modo che i testi vivano anche senza
musica, diventando “capitoli” di un breve e unico racconto.

 

 

La produzione musicale, a cura di Antonio Rafaschieri, ha visto
l’intervento di più di venti musicisti (fra cui Gianni Pollex, Leonardo
Lamacchia, Glanko e Giorgio Distante) che via via si sono incuriositi e
hanno voluto impreziosire gli arrangiamenti, dando vita un’atmosfera
artistica che richiama l’idea di “collettivo”

Il progetto live

Dal vivo, la band formata da Antonio Rafaschieri (voce, chitarra),
Davide Fumai (Tastiere e voce), Giovanni Monopoli (Basso e synth) e
Saverio Pastore (batteria e voce) propone l’esecuzione integrale di
Anime da Frutto col supporto di strumenti a fiato, di parti recitate e di
luci e visuals che accompagnano lo spettatore fra i vari capitoli del
viaggio-storia del disco, in un’esperienza sensoriale completa, emotiva
e onirica

Rastroni (al secolo Antonio Rafaschieri) è un polistrumentista e
matematico pugliese classe ’87 con un passato dalle corde pop-rock
nel gruppo Wide, da lui fondato insieme a Gianni Pollex, con cui
realizza l’LP Vigilia della partenza (2012).
Appassionato di ricerca e sintesi sonora, nel 2013 avvia da un PC di
fortuna la scrittura e la produzione di Anime da frutto, concept album
rock psichedelico che vede la luce nel 2021.
Contestualmente al progetto Rastroni, Antonio è nel duo Gestalt
Finale con Enrico Ghedi dei Timorìa e collabora come session man al
progetto elettronico-sperimentale Tears of Sirens.
Il concept-album Anime da frutto

Contatti e social

Fabia

Giornalista pubblicista e blogger. Fondatrice del sito www.passionevera.it